Stampa questa pagina
Giovedì, 01 Ottobre 2009 11:37

Alla cena dell'Agnello

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Alla cena dell’Agnello, avvolti in bianche vesti,
attraversato il Mar Rosso, cantiamo a Cristo Signore.

Il suo corpo arso d’amore sulla mensa è pane vivo,
il tuo sangue sull’altare calice del nuovo patto.

In questo vespro mirabile tornan gli antichi prodigi
un braccio potente ci salva dall’angelo distruttore.

Mite Agnello immolato, Cristo è la nostra Pasqua,
il suo corpo adorabile è il vero pane azzimo.

Irradia sulla tua Chiesa la gioia pasquale, o Signore,
unisci alla tua vittoria i rinati nel battesimo.

Sia lode e onore a Cristo vincitore della morte
al Padre e al Santo Spirito ora e nei secoli eterni. Amen. A-men!

ATTENZIONE. Spartiti e accordi sono disponibili solo ad utenti registrati esegui il Login oppure Registrati per visualizzare i links .

Letto 4403 volte Ultima modifica il Venerdì, 01 Giugno 2012 15:09
Gaetano Castiglia

Ultimi da Gaetano Castiglia

Devi effettuare il login per inviare commenti